L’Aspetto Tubolare delle Piante Rizomatose o Tuberose

Molte piante ornamentali da giardino si presentano con un aspetto del tutto particolare in una struttura che si discosta da quella tipica.

 

1 (Small)

In tali vegetali, il fusto ha subito una metamorfosi trasformandosi in un organo sotterraneo avente principalmente la funzione di accumulare sostanze di riserva. Bulbi, tuberi o rizomi si ritrovano in molte piante ma caratterizzano principalmente numerose specie erbacee perenni di piante a fiore appartenenti alle angiosperme monocotiledoni. In tali vegetali, la parte al di sopra del terreno è costituita solo dalle foglie e dai fiori, seguiti dai frutti; tale parte muore alla fine di ogni ciclo vegetativo ma la pianta sopravvive nel terreno come bulbo, tubero o rizoma in stato di riposo, dotato di gemme in grado di generare nuovi germogli nel successivo ciclo.

Molte piante vivono principalmente in aree a latitudine intermedia, ove vi è alternanza di stagioni favorevoli e sfavorevoli. Infatti il loro ciclo vegetativo permette a tali piante il superamento delle stagioni favorevoli e sfavorevoli. Infatti il loro ciclo vegetativo permette a tali piante il superamento delle stagioni sfavorevoli sotto forma di organi quiescenti; solo successivamente, durante la stagione la pianta potrà espletare le normali attività vegetative e riproduttive.

 

2 (Small)

E’ evidente che pur essendo ipogei tali organi non presentano le caratteristiche tipiche delle radici. Vari caratteri morfologici, tra cui la presenza di foglie squamiformi o delle loro cicatrici, la formazione di gemme e la struttura anatomica ne testimoniano la natura di fusti.

Uno degli organi sotterranei metamorfosati più diffusi nell’ambito delle piante a fiore è il bulbo. Quest’ultimo può essere definito un organo sotterraneo perenne, dotato del cosiddetto disco o girello,consistente in un breve fusto dalla cui porzione basale si dipartono le radici. Sul disco sono inserite foglie squamiformi aventi una parte basale dalla consistenza carnosa e ricche di sostanze di riserva. Alla base di queste foglie trasformate si possono formare altri bulbi di ridotte dimensioni che accrescendosi, diventeranno i cosiddetti bulbi laterali che portano a generare nuove pianta identiche alla madre.

Alcuni bulbi presentano un rivestimento esterno, detto tunica formato da foglie squamiformi di consistenza membranacea. La tunica, caratteristica dei bulbi di piante quali la cipolla e i tulipani. La caratteristica principale che distingue i bulbi dagli altri fusti trasformati è rappresentata dal fatto che la funzione di riserva è espletata dalle foglie sotterranee carnose non dal fusto vero e proprio.

Check Also

erbamedica3

Erba medica

L’erba medica, o Medicago sativa, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabaceae, ovvero ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *