Il Platano e la sua diffusione

I platani presentano un ampio tronco cilindrico fornito di robusti rami.

Le foglie sono caratterizzate da 5 lobi divisi da profondo incisioni mentre i fiori si presentano in dense infiorescenze più o meno tondeggianti.

 

plane-tree-341450_640

In italia molto diffuso è il platano orientale originario delle regioni mediterranee, esso fù probabilmente introdotto in grecia in epoche antiche attraverso creata era venerato come un albero appartenente alla Madre Terra.

Succesivamente il platano fù introdotto in Italia da Greci e Romani, naturalizzandosi in alcune aree del Meridione e diffondendosi successivamente in tutto il territorio italiano ove tuttora è ampliamente coltivato.

Attualmente il platano orientale si ritrova lungo le strade ed i corsi d’acqua fino ad un’altitudine di 600m. E una pianta rustica a crescita rapida e sfrutta sia per alberature stradale che per ornamento in parchi e giardini, dove è sempre stata apprezzata come albero da ombra. I platani vengono sfruttati anche per il legno utilizzato oltre che come combustibile anche per fabbricare mobili in falegnameria e in lavori da tornio e da intaglio.

Sulle virtù teraupetiche di tali piante, escluse dalla maggioranza delle farmacopee antiche e moderne si sanno poche cose.

 

 

Check Also

cassava-285033_1280

La Manioca, una delle principali risorse dei paesi tropicali

La manioca è una pianta arbustiva alta fino a 4m, fornita di foglie somiglianti a ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *