Erba medica

L’erba medica, o Medicago sativa, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabaceae, ovvero tutte quelle piante che sono leguminose. È una pianta che richiede moltissima acqua, infatti può consumare dai 700 agli 800 litri per formare 1 chilo di sostanza secca, tuttavia grazie alle radici che scendono molto in profondità non ha problemi di siccità.

I semi della medica sono molto piccoli, 1000 semi pesano circa 2 grammi. Se si decide di seminarla in consociazione con una graminacea non è necessario fare lavori di preparazione al terreno, mentre se si vuole fare una coltivazione specializzata bisogna fare un lavoro profondo di rinnovo per facilitare lo sviluppo delle radici.

L’erba medica è colpita da diverse malattie fungine e batteriche. Una di queste è l’avvizzimento batterico, provocato dl batterio Corynebacterium insidiosum: questo causa una deformazione delle foglie con maculature, un ingiallimento della pianta, blocca la crescita e indebolisce molto la pianta durante la raccolta. L’antracnosi è una malattia fungina causata dai funghi del genere Collicotrico: questi funghi colpiscono la pianta attraverso le ferite e si propagano con le spore, aggredendo i germogli, le foglie più giovani e i piccoli fogliari durante la primavera. Un altro fungo che colpisce l’erba medica è il Colletotrichum trifolii, un fungo che ottiene il nutrimento dalle cellule della pianta prima di formare le spore. Per combattere questi patogeni si utilizzano dei fungicidi rameici composti prevalentemente da solfato di rame neutralizzato.

Check Also

Piante tuberose

Le Piante bulbose, tuberose e rizomatose

Molte piante ornamentali da giardino come le bulbose, le tuberose e le rizomatose presentano un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *